RAPPRESENTANZA – La lezione del Presidente Manlio Germozzi, a 20 anni dalla scomparsa

20170125_104003

Il 28 gennaio 1997 moriva Manlio Germozzi, Fondatore di Confartigianato. A 20 anni dalla scomparsa, Confartigianato, durante la riunione della Giunta Esecutiva svoltasi oggi, ne ha ricordato la figura di pioniere dell’associazionismo imprenditoriale e la sua grande lezione che guida il cammino della Confederazione. A testimoniare e sottolineare l’eredità lasciata da Germozzi è stata la Sen. Maria Pia Garavaglia, Presidente della Fondazione Manlio e Maria Letizia Germozzi.“Il fondatore di Confartigianato – ha detto – è stato un protagonista della storia d’Italia, strenuo difensore dei valori dell’imprenditoria artigiana e della libera iniziativa economica. Dobbiamo mantenere viva la sua memoria, particolarmente preziosa in questo momento storico. All’indomani della seconda guerra mondiale, Germozzi si è impegnato strenuamente per far rinascere dalle macerie lo spirito d’impresa, per ricostruire il tessuto economico e sociale dell’artigianato e per dare voce alle istanze degli imprenditori. Noi, oggi, dopo le grandi difficoltà economiche vissute in questi anni dagli imprenditori, dobbiamo fare tesoro della sua lezione: Confartigianato ha il compito di esprimere la stessa energia del suo Fondatore per far ripartire lo sviluppo delle imprese e restituire loro fiducia e capacità di costruire il futuro”.